Torna all'homepage
News
 
 
CARTA DEI DIRITTI
LO STATUTO
MODULO ISCRIZIONE
SEDI REGIONALI




Scrivici

11 April, 2017

Icontro con la Dottoressa De Mari
di - FNC


MODIFICA SEDE DELL' INCONTRO

Carissimi amici, questo è un avviso importante da far girare: la conferenza del 29 p.v.con la Dottoressa Silvana De Mari che il 29 doveva parlare al Pime di Milano si terrà sempre nello stesso orario (dalle 15 alle 18) ma in un altra location, infatti è stata spostata all'Euro Hotel di Concorezzo (M/B) Via Monza 27 ang.Via Brodolini (vedi articolo su Pro-Vita),
grazie e serena giornata!


La nostra associazione ha voluto fortemente invitare Silvana De Mari a raccontarci la verità sul mondo omosessuale ed LGBT che oggi appare sponsorizzato dai potenti e dai mass-media. E' davvero tutto oro ciò che luccica? Sono veramente discriminate le persone che fanno parte di questo mondo alternativo? Sono felici e rispettose degli altri? Può avere un futuro una società che abbandona il sentiero naturalmente "etero"?
Per il suo modo di parlare franco e "politicamente scorretto", la dottoressa De Mari è stata anche richiamata e redarguita dall'Ordine dei Medici di Torino, ma intorno a lei sentiamo promanare profumo di verità: dunque ascoltiamola con grande interesse.
Ci vediamo alle 20.30 del 29 Aprile".

Vittorio Lodolo D' Oria



24 February, 2017

GOD’S (NOT) DEAD 2
di - fnc


Siamo tutti caldamente invitati a partecipare alla proiezione della prima del film GOD'S (NOT) DEAD 2 che si terrà alle 20 di lunedì 28 Febbraio all'Uni Cinema Bicocca di Milano.

Presenterà l'evento il presidente FNC insieme all'assessore della Regione Lombardia Cristina Cappellini.

Il film vuole denunciare la cultura dominante che impedisce ai cristiani, perseguitandoli con ogni mezzo, di professare la propria fede ed è ispirato a storie vere che purtroppo vanno sempre più moltiplicandosi.
A tutti gli associati FNC è inoltre offerta la possibilità di fruire del coupon qui scaricabile, col quale verrà applicato il costo ridotto del biglietto.
Venite numerosi con le vostre famiglie e a tutti buona visione

Vittorio e Maria Luisa Lodolo D'Ori



28 December, 2016

Gandolfini: “Su Rai Tre indottrinamento gender in prima serata”
di -


Gandolfini: “Su Rai Tre indottrinamento gender in prima serata”
Posted by Redazione on 27 December, 2016

La messa in onda su Rai Tre, in prima serata e nella fascia di maggiore ascolto, del programma Stato Civile, ha suscitato lo sconcerto e la protesta del Comitato Difendiamo i Nostri Figli (CDNF). Secondo il presidente del Comitato, Massimo Gandolfini, si tratta di “un’operazione culturale a favore delle unioni omosessuali e dell’omogenitorialità (senza alcuno scrupolo nell’utilizzo strumentale di bambini e minori), priva di alcun contraddittorio e con il sapore di una vera e propria colonizzazione ideologica”.
In un comunicato, Gandolfini sottolinea quanto “divisivo” sia stato “il percorso dell’approvazione della legge sulle unioni civili assimilate al matrimonio, imposta con due voti di fiducia, contro la volontà popolare espressa in due Family Day da milioni di persone. Questo popolo ha mantenuto la promessa e si è ricordato di chi sta lavorando contro la famiglia, dichiarando il suo NO nel recente voto referendario. Un NO sempre e a chiunque sostiene campagne ed azioni culturali e politiche contro il diritto dei bimbi di avere mamma e papà e a chi vuole colonizzare le menti dei più giovani, equiparando l’unione gay al matrimonio, proponendo il supermercato delle tipologie di famiglie”.
Tornando a parlare della trasmissione di Rai Tre, Gandolfini ha parlato di uno “strumento di quell’ideologia gender, che rende possibile identità di genere variabili e che Papa Francesco ha definito “uno sbaglio della mente umana”, nonché di “un atto di indottrinamento ideologico indegno di uno stato democratico, con l’imposizione di una morale di stato che offende le radici storico-culturali del popolo italiano”.
Il Comitato Difendiamo i Nostri Figli chiede dunque “ai vertici RAI, alla Commissione Vigilanza, alle forze politiche ed ai singoli parlamentari di prendere posizione e di fermare questo abuso mediatico e culturale, dando forma ad una par condicio che preveda un dibattito pubblico in cui si possa far sentire la nostra voce, sempre ignorata ed oscurata, in sfregio ai principi democratici”.
Al mondo politico, in modo particolare, il Comitato indirizza il proprio monito “molto concreto, al momento del voto, presto o tardi che sia: ce ne ricorderemo! Non abbiamo nessuna intenzione di fermarci ed attendiamo risposte concrete”, conclude poi Gandolfini.


Sede Nazionale via Breda 18 Castel Mella (BS) Tel. 030 2583972

Aggiungi ai preferitiAggiungi questo sito ai preferiti

Webmaster: cogio

Le foto non di proprietà di FNC sono state reperite in rete, se qualcuna di queste dovesse essere coperta da diritti d'autore, siete pregati di segnalarcelo. Provvederemo a rimuoverle.